La pandemia da Covid-19 ha messo sotto pressione tutto il sistema sanitario, chiamato in prima linea a combattere una battaglia difficilissima e dai tratti sconosciuti.

Sono nate nuove esigenze, nuove necessità, nuovi bisogni sanitari; mai come prima di marzo 2019 le parole quarantena o isolamento sono state sulle nostre bocche.

Per fortuna, la medicina e la tecnologia si sono unite fin da subito, mettendo in campo soluzioni preziose per offrire risposte efficaci ai pazienti affetti da Covid-19.

Proprio una di queste arriva dalla collaborazione fra l’ASLTO4 e Logical Systems, entrambe socie di BioPmed: la realizzazione di una piattaforma digitale dedicata con cui si gestisce e si ottimizza la presa in carico della persona assistita affetta da Covid-19 a domicilio o nelle RSA.

Un bel traguardo raggiunto che testimonia come l’unione tra competenze e professionalità in settori diversi (medicina e tecnologia) possano fare la differenza in contesti di emergenza come quello che stiamo attraversando.

Non solo: grazie ai risultati ottenuti, l’ASLTO4 è stata inserita nell’Osservatorio AGENAS – BUONE PRATICHE DI TELEMEDICINA.

Come funziona la piattaforma

Lo strumento, semplice e facile da usare, permette al medico di monitorare lo stato di salute dei pazienti Covid-19 non gravi, in isolamento domiciliare o in RSA.

La piattaforma è accessibile sia dal medico che dal paziente stesso, permettendo di inserire, controllare, analizzare dati e informazioni importanti sul decorso della malattia.

Il medico può:

  • visionare la situazione clinica di tutti i pazienti su una dashboard, verificare i parametri vitali, assegnare un codice colore usando la scala Mews calcolata;
  • controllare quali persone sono in ossigenoterapia e la loro provenienza;
  • approfondire la scheda di ogni singolo paziente, con l’andamento particolareggiato del suo stato di salute;
  • leggere informazioni come la data di presa in carico, la tipologia e cronologia dei contatti avuti (telefonata, visita domiciliare, video-consulto), la data e il risultato dei tamponi eseguiti, il valore della saturazione dell’ossigeno sia a riposo sia dopo walking test;
  • pianificare le attività per i giorni successivi (visite o tamponi domiciliari/hotspot) con visualizzazione delle Note, inserite in fase di programmazione, e degli indirizzi dei pazienti. Così i medici USCA, ad inizio turno, possono uscire immediatamente per le visite senza ulteriore passaggio di informazioni.
  • richiedere la fornitura di ossigeno alle farmacie territoriali e gestione avvisi per organizzarne il ritiro nel momento in cui il paziente non ne abbia più bisogno;
  • effettuare una televisita in viedochiamata.

A sua volta il paziente (o chi si prende cura della persona malata) può accedere alla piattaforma con le sue credenziali e inserire informazioni preziose sul suo stato di salute come: saturazione, pressione arteriosa, frequenza cardiaca e del respiro, situazione clinica.

Queste informazioni sono subito visibili al medico e, in caso di peggioramento delle condizioni di salute, la piattaforma provvede a segnalarlo con un cambio di colore simile al codice triage usato in DEA.

Alcuni dei vantaggi di un sistema così

Grazie a una soluzione di telemedicina come questa, l’organizzazione del lavoro del medico migliora nettamente.

In particolare:

  • le attività del medico sono visualizzate in tempo reale;
  • si ottimizzano i tempi di lavoro grazie alle procedure informatizzate;
  • si ha una visione d’insieme immediata sulla situazione dei pazienti;
  • si accelera e favorisce il processo decisionale su cura e trattamento;
  • la gestione dei tamponi e la loro prenotazione diventa più semplice e organizzata così come la programmazione delle visite domiciliari per priorità di intervento;
  • una gestione ottimale degli interventi dei medici sul territorio riducendo le incombenze burocratico-amministrative con soluzioni digitali e l’utilizzo di tablet;
  • in automatico la rendicontazione delle attività quotidiane svolte dai medici USCA e il rilevamento degli indicatori di assistenza e relativa generazione del report “DIRMEI”;
  • il paziente si sente meno solo e non abbandonato a se stesso, usando una piattaforma che mantiene attivo il coinvolgimento e la comunicazione con il medico.

Grazie ASLTO4, grazie Logycal Systems: ottimo lavoro!

Start typing and press Enter to search

La directory delle organizzazioni è in costruzione

Puoi consultarla dalla versione vecchia del sito bioPmed

Vai alla pagina

×
La directory dei ricercatori è in costruzione

Puoi consultarla dalla versione vecchia del sito bioPmed

Vai alla pagina

×
La directory delle università e centri di ricerca è in costruzione

Puoi consultarla dalla versione vecchia del sito bioPmed

Vai alla pagina

×
La nuova area riservata è in costruzione

Puoi accedere all’area riservata facendo login sul vecchio sito bioPmed

Vai al vecchio sito bioPmed

×