L’Università di Torino è stata selezionata dalla Commissione Europea per ospitare uno degli European Digital Innovation Hub italiani con il progetto CHEDIH – Circular Health EDIH.

Con il coordinamento dell’Università di Torino, CHEDIH è focalizzato sugli ambiti applicativi della salute circolare, ovvero la connessione esistente tra la salute umana e quella degli animali, delle piante e l’ambiente, finalizzata a fornire servizi gratuiti per la transizione digitale a PMI e PA Sanitarie e Agroalimentari in Piemonte e in Valle d’Aosta.

Le tecnologie fornite sono l’Intelligenza Artificiale, l’High Performance Computing (con EuroHPC), la Cybersecurity e la Blockchain per la tracciabilità. Finanziato al 100%. (circa 4 milioni di euro di attività).

I partner coinvolti nel progetto insieme all’Università del Piemonte Orientale sono: DIH Piemonte di Confindustria e il DIH NODE di Confcooperative, il CSI, il Bioindustry Park e MIAC (i gestori dei Poli di innovazione BIOPMED e Agrifood), Confindustria Piemonte, Unioncamere, una serie di fornitori ICT privati coordinati da SCAI, ITS ICT, consulenti finanziari indipendenti (T-Lab, CastaldiPartners), gli incubatori e gli ospedali delle due università (Città della Salute e della Scienza di Torino, Ospedale Maggiore di Novara, Ospedale veterinario di Torino), percorsi di accelerazione legati a OGR Tech, nodi EEN. È connessa con le KIC EIT Health and Food.

Presto maggiori dettagli sull’evento.

Start typing and press Enter to search

La directory delle organizzazioni è in costruzione

Puoi consultarla dalla versione vecchia del sito bioPmed

Vai alla pagina

×
La directory dei ricercatori è in costruzione

Puoi consultarla dalla versione vecchia del sito bioPmed

Vai alla pagina

×
La directory delle università e centri di ricerca è in costruzione

Puoi consultarla dalla versione vecchia del sito bioPmed

Vai alla pagina

×
La nuova area riservata è in costruzione

Puoi accedere all’area riservata facendo login sul vecchio sito bioPmed

Vai al vecchio sito bioPmed

×